venerdì 24 giugno 2011

Racconti Romani, con una bella Pasta Fave e Pecorino!

Eh sì........mi capita sempre così: quando faccio qualche viaggio, lungo o breve che sia, tornata a casa mi piace cucinare qualcosa che mi ricordi il posto in cui sono appena stata, quasi a voler prolungare ancora un po' la vacanza, o il fine settimana appena passati!


Così è stato per Roma: abbiamo visitato la Città Eterna in occasione del ponte del 2 giugno, complice le pressanti richieste di Ottavio di andare al parco Zoomarine col nuovissimo spazio dinosauri (mannaggia a questi cartoni animati inframmezzati di pubblicità!!!)......


Beh, diciamocelo: in fondo il fatto che lui avesse espresso il desiderio di vedere i dinosauri per noi è stata una scusa........più che altro abbiamo colto la palla al balzo per ritornare in quel di Roma.....che dovresti starci un mese almeno per godertela tutta, e ogni volta te ne gusti solo un pezzettino!!!

Così rimessa in moto la macchina organizzativa (quando si deve andare da qualche parte è la sottoscritta che pensa a tutto) ho trovato posto in un B&B che si è rivelato strategico, sia come posizione (non in pieno centro ma ben collegato) che come allestimento: una bella camera con aria condizionata, molto tranquilla, bel bagno e letto comodo!!! Peccato solo per la quasi inesistente dotazione dell'angolo cottura presente in camera.....ma vabbè, non si può avere tutto dalla vita!!! La cosa in assoluto migliore di questo B&B (si chiama Residence Lodi se a qualcuno interessa!) è stata poi la vicinanza (di fronte!!) allo storico Bar Necci: parlando del quartiere Pigneto, molto rivalutato in questi ultimi anni!
La colazione compresa nel soggiorno la facevamo lì: un locale storico ma rinnovato, con personale giovane e gentilissimo (non vi dico l'attenzione e la delicatezza che hanno avuto con Ottavio!), con un'ampia scelta di brioches e biscotti, e ottimi piatti per il pranzo o la cena!! Insomma, se siete a Roma, una visita la vale tutta, anche per la speciale atmosfera che si respira!!

In più al bar Necci è venuta a salutarci anche Natalia, che ci ha raggiunti con la moto proprio per la colazione, e che mi ha fatto davvero piacere reincontrare!!! Tra una chiacchiera e l'altra (nonostante il poco tempo a disposizione) mi sono finalmente fatta autografare il suo libro!!! Andando a Roma è stata una delle prime cose che ho messo in valigia: ci tenevo tanto ad avere una dedica personalizzata!!! Grazie ancora Nati!


Ed era stata proprio Natalia a darmi qualche dritta su dove poter mangiare......perchè giustamente qui di persone amanti del buon cibo sempre si tratta!
Ed ecco che ci siamo divorati un fumante piatto di carbonara nella trattoria "Da Alfredo e Ada", in Via dei Banchi Nuovi 14, un locale rustico, come quelli di una volta in un'atmosfera veracemente romana!


Confesso che abbiamo anche fatto una puntatina dal Filettaro, notissimo locale affacciato su una piazzetta vicina a Campo dei Fiori......anche se in questo caso non sono rimasta così soddisfatta: forse non ero mentalmente preparata a tutto quel fritto.....forse sono stata sfortunata perchè il mio filetto aveva più pastella che filetto.....insomma, ho faticato a buttarlo giù!!! In ogni caso è uno splendido squarcio di autentica romanità, vale comunque la pena farci un salto!
A proposito di romanità.......a me, quando sono a Roma, pare di essere in un film, o in un libro di storia, o ancora in un museo a cielo aperto!!!


Sorseggiare un caffè al bancone di un bar e veder entrare un altro cliente che con fare tranquillo dice al barista "che me fai un caffè??? Sempre dopo de loro eh......"..........pareva fosse Albero Sordi!!
Oppure essere amichevolmente coinvolti a fare una foto col centurione romano (che somigliava tanto a Brad Pitt.....forse è per questo che ho accettato????) davanti al Colosseo, con lui che costruisce la scena, che dice a mio marito "Enzo, mettete en ginocchio!!" e tu che ridi a crepapelle, involontaria protagonista in mezzo alla storia raccontata da ogni singola pietra!!!


O ancora rivivere sotto un cielo plumbeo l'eterno conflitto Bernini-Borromini guardando la statua del Fiume Rio della Plata nella fontana di Piazza Navona, che come leggenda vuole erge una mano a volersi riparare dal possibile crollo dell'antistante Chiesa di S.Agnese........


Insomma, come ci hanno confessato alcune signore romane in pullman, alla fine i romani quasi non si godono quello che hanno sotto il naso, non ci fanno nemmeno più caso......però.......che dire, Roma è sempre Roma!!!

E per ritornare in tema mangereccio......una volta a casa, per continuare a sentire Roma nell'aria....ho preparato questa semplice e sincera pasta fave e pecorino!



PASTA FAVE E PECORINO


Ingredienti (2 persone)
• Una abbondante manciata di fave fresche già sbucciate
• 160 gr di pasta lunga (io ho usato le fettucce Garofalo) con tempo di cottura 10/11 minuti
• Pecorino Romano grattugiato
• Olio e sale q.b.

Preparazione
Portare a bollore abbondante acqua in una pentola, quindi salarla e tuffarvi le fave. Lasciare cuocere 5 minuti, quindi buttare la pasta e cuocere per il tempo stabilito. In una padella riscaldare un po’ d’olio, scolare la pasta con le fave, metterla in padella e saltare il tutto velocemente a fuoco vivace. Aggiungere un po’ di pecorino, mescolare, impiattare e servire cospargendo con altro pecorino grattugiato e una grattata di pepe al mulinello se piace!



Un grosso abbraccio a tutti quanti, ci rileggeremo tra un paio di settimane.......perchè vado a godermi qualche giorno il mio cucciolo al mare!!
Baci MARA

10 commenti:

Federica ha detto...

Avrei tanta voglia di tornare a Roma! Ci sono stata una sola volta in gita scolastica una vita fa!!! Buonissima la tua pasta. Ho una bella scorta di fave in freezer, approfitterò del suggerimento. Un bacione, buon we

ELel ha detto...

Bello questo mini reportage completato con una pasta semplice, ma ad effetto! Brava! E terrò assolutamente conto del b&b da te citato :)

Mary ha detto...

Roma è sempre >Roma...squisita questa pasta!

Mirtilla ha detto...

meravigliosa roma,quando posso ci vado sempre :)

Tiziana ha detto...

Che bellissima gita.....e che bel piatto!!! Complimenti!! A presto

natalia ha detto...

peccato che l'esperienza dal filettaro non sia stata buona! magari erano anche loro giù di forma! però hai visto che bella Roma, con le sue stradine piene di storia! grazie anche a te per le belle chiacchiere e ...alla prossima

Gio ha detto...

Roma è sempre una città stupenda! io ci torno spesso per lavoro (martedì prox!) :)
la pasta con le fave è eccezionale!

Max ha detto...

Interessante il. B&B, più ci vai a Roma più sfaccettature trovi su cose visitate e rivisitate... Quel piatto di pasta dev'essere stato una prelibatezza, molto semplice ma pieno di gusto... Ciao.

cooksappe ha detto...

buonooooo!

vickyart ha detto...

Roma la mia prima casa..la città dove è nato mio figlio :) ! La pasta sarà di sicuro buona anche se aimè nn posso mangiare fave!

p.s. è stata pubblicata una selezione di ricette del contest, passa a vedere ciaoo!