lunedì 25 febbraio 2013

Un ingrediente...mille volti: Uova nel Nido!

Non so voi...ma io amo le uova! Sono un alimento in sé così semplice ma così versatile, nutriente, indispensabile per innumerevoli preparazioni...


E poi ancora adesso conservo il ricordo di quando piccolina, andavo dai nonni in campagna e avvicinandomi pian piano al pollaio... la magia compariva nei miei occhi quando potevo raccogliere un piccolo ovetto...magari ancora caldo...
Eh... avercele adesso 2 galline... ogni tanto la tentazione mi viene... chissà che prima o poi non diventi realtà!


Questa ricetta l'ho trovata qui, immediatamente mi ha incuriosita facendomi venire una gran fame... così come al solito ho fatto i dovuti aggiustamenti, soprattutto perché ho calibrato diversamente le quantità diminuendo il burro (per una preparazione meno grassa) e il numero delle uova, facendo in modo di avere un numero di nidi giusto per 3 persone (mangiandoli come piatto unico)!
Noi abbiamo gradito tantissimo, questi nidi sono buoni, sfiziosi, ottimi come piatto unico in famiglia, o anche ideali per un buffet! A piacere si possono creare semplicemente i nidi di patata, senza farcitura, per un goloso  e originale contorno!
Provateli!!!!



UOVA NEL NIDO



Ingredienti
  • 4 uova
  • 450 gr di patate (al netto della buccia)
  • 50 gr di grana grattugiato
  • 30 gr di burro
  • farina, latte, olio e sale q.b.
Preparazione
Tagliare le patate a tocchi e lessarle in acqua bollente. Intanto in un pentolino preparare con poco olio, farina e latte una besciamella fluida (per queste dosi vado a occhio…stempero un po’ di farina in 2 cucchiai d’olio, poi metto un po’ di latte e inizio a cuocere, aggiungendo latte fino a ottenere la consistenza desiderata). Passare le patate nello schiacciapatate, aggiungere un uovo, il grana grattugiato, il burro, salare e aggiungere qualche cucchiaiata di besciamella fino ad avere un composto sodo ma lavorabile. Con l’aiuto di una sac a poche formare sulla placca del forno foderata tanti “nidi” di patate quindi passarli in forno per circa 20 min a 180° ventilato, più il grill negli ultimi minuti per ottenere una giusta doratura. In una padella scaldare un po’ d’olio, strapazzare le uova restanti, aggiungervi la besciamella rimasta, aggiustare di sale e noce moscata, quindi farcire ogni nido col composto di uova, completare a piacere con una spolverata di grana grattugiato ed erbette di Provenza e servire caldi.

Baci, MARA

4 commenti:

Federica ha detto...

Io le uova non le amo...DI PIU'! dammi un panino con la frittata e mi renderai felice. Ma anche un uovo al tegamino, in coccotte, barzotto, in camicia e chi più ne ha più ne metta. Mi spiace solo doverle limitare causa colesterolo ma se strappo dev'essere questi nidi mi sembrano un'ottima scusa :) Non solo gustosissimi ma anche belli da presentare. Fanno davvero una splendida figura. L'ovetto è un vero e proprio jolly in ogni occasione. Un bacio, buona settimana

Elisina ha detto...

queste sono come le ciliegie, una tira l'altra...

Simona Mastantuono ha detto...

ma sono un idea davvero splendida...particolarissima ...un abbraccio

maetta ha detto...

@Fede
eh sì...buone buone....
devo rifarle anche io al più presto!!!
un abbraccio

@Elisina
;-) commento centrato in pieno!!!
si fanno davvero mangiare!
un saluto e grazie!

@Simona Mastantuono
Grazie mille!!