mercoledì 17 febbraio 2010

Biscotti al Vallo

Quando la prima volta vidi questo post sul blog di Sabrine (che seguivo in silenzio per altro già da parecchio tempo, per la sua eleganza nello scrivere e le sue foto dal sapore provenzale!) il mio primo pensiero è stato: "Che bella questa raccolta.....peccato che il Ricettario di Nonna Papera io non ce l'abbia!"


Ma si sa.....il destino va sempre incontro ai volenterosi, e scorrendo il post, lessi che Sabrine era disponibile a fornire delle ricette, rigorosamente originali, proprio a chi fosse sprovvisto di ricettario e volesse partecipare!


Beh.....inutile dire che la cosa mi piaceva, mi piaceva molto.....l'idea di poter coinvolgere Ottavio nella preparazione di qualcosa che avesse a che fare con i personaggi di Walt Disney che tanto sta imparando ad amare, mi attirava davvero tanto! Così ho contattato via mail Sabrine, che è stata di una squisita disponibilità!
Ha apprezzato la mia voglia di realizzare una ricetta insieme a Ottavio e proprio per questa occasione ha coniato una dicitura che si presta a meraviglia a descrivere quanto io e il mio bimbo abbiamo fatto...... "una ricetta a quattro mani.....di cui due manine"!!!


Non smetterò mai di usare questa frase....inutile dire che l'ho fatta mia!!!!
Sabrine mi aveva gentilmente inviato tre possibili ricette in cui la collaborazione di un cuccilo di 4 anni sarebbe stata possibile, e io, con un occhio di riguardo verso il colesterolo (ahimè!) ho scelto quella che aveva meno burro!
La soddisfazione di realizzare questi biscotti insieme a mio figlio, che inizia davvero a collaborare e non solo più a distruggere, è stata grande! Quando posso lo coinvolgo volentieri nelle mie faccende di cucina...perchè trovo sia un bel tempo passato insieme! Proprio come dice anche Natalia!
In più, ci siamo trovati a confezionare i biscotti mentre Ottavio era ai forzati arresti domiciliari varicellosi, quindi è stato un ottimo passatempo pasticciare insieme a Nonna Papera!!! Le formine le ha ritagliate tutte il piccolo chef: alcune le abbiamo fatte seguendo le istruzioni di Nonna Papera (abbiamo usato una tazza da cappuccino) per le altre Ottavio ha brillantemente usato tutti i tagliabiscotti che avevo a disposizione!
Grazie ancora Sabrine!
E dopo tutte queste chiacchiere ecco a voi....
UNA RICETTA A QUATTRO MANI, DI CUI DUE MANINE, i ...................


BISCOTTI AL VALLO (Trascizione della ricetta originale del Manuale di Nonna Papera del 1970)

 

Tra il 117 e il 118 (d.c. naturalmente), l'imperatore Adriano provvede alla difesa della sicurezza dell'impero romano facendo costruire valli e fortificazioni nell'Inghilterra del nord. Si tratta del famoso Vallum Adriani, che divideva la Britannia dalla Scozia. Uhm....che Adriano abbia avuto sentore della muraglia cinese da qualche Marco Polo dell'epoca? Nonna Papera ha comunque la certezza che questi biscotti tipicamente inglesi vi piacerà un mondo!

Che cosa occorre:
gr 250 di farina; gr 12 lievito in polvere (una bustina piccola); 2 cucchiai di zucchero; 2 uova; gr 160 di burro; latte e sale.

Come si procede:
setacciate insieme la farina, il lievito, lo zucchero, e un cucchiaino di sale. Mettete il tutto in una terrina, aggiungete prima il burro e poi le uova sbattute intere con due cucchiai di latte. Impastate bene il tutto, e poi stendete la pasta sul tavolo fino allo spessore di un centimetro circa, e tagliatela a dischi (si può usare un grosso bicchiere) che dividerete in quattro spicchi. Spennellate ogni spicchio con un po' di latte e cospargetelo di zucchero. Cuocete in forno caldo per 25 minuti, e servite i.....biscotti al vallo caldi, con nurro e miele o burro e marmellata.


Note personali:
- per ottenere un impasto non troppo unto e lavorabile ho aggiunto ancora un pochina di farina, e poi steso su carta forno;
- ho cotto a 180° forno statico;
- visto che il burro era già presente in abbondanza nell'impasto, ho optato per servirli con solo miele, anche perchè sono davvero poco dolci: beh, anche senza altro burro sono una vera squisitezza! L'abbinamento col semplice miele è una vera goduria!
- si fanno benissimo mangiare anche così.....e piacciono anche ai grandi: mio papà infatti ha dimostrato di gradirli molto!



Con questa ricetta partecipo alla Raccolta

12 commenti:

Federica ha detto...

I biscotti sono deliziosi ma il tuo cucciolo è da strapazzare di coccole ^___^ Mi sa che si è ripreso dalla varicella :))
Un bacione, buona giornata

P.S. ti rubo un biscottino!

Scarlett: ha detto...

ciao!!vengo dal blog di Fede!!ma che bella pizza...e che buoni sti biscottini..mi metto subito tra i tuoi lettori cosi' ti tengo d'occhio!!!alla prossima ciao

lucia ha detto...

Ma che belli! Concordo con te sia sul blog di Sabrine, la cui eleganza nello scrivere e nel proporre le cose è per me un esempio, sia su quando sia bello cucinare coi propri bimbi. Io l'ho sempre fatto, anche quando erano piccolissimi (giacomo di un anno seduto sul tavolo a infarinarsi) ed è un ottimo passatempo!
Bacioni!

Ely ha detto...

che delizia! quattro mani al lavoro!!! una meraviglia di ricetta che ha fatto passare momenti gioisi a mamma e cucciolo :-)))) grazie! da rifare assolutamente :-)
ciao Ely

Manuela ha detto...

Per prima cosa un GRAZIE GRAZIEEEEE !! per avermi dato questo premio! ... anche per me è il primo!! Poi, per quanto riguarda i tuoi biscottini...devono essere una delizia!! Sei bravissima! Un bacione.

cleopatra ha detto...

ciao mara...
stai facendo un ottimo lavoro con il tuo blog,
mi piace sempre di più!!!!
....belli questi biscotti,
semplici ma sicuramente buoni...

terry ha detto...

Ah che bello anche tu ti sei appassionata alla raccolta...pure io...ieri i biscotti al cocco!
questi al vallo son bellissimi e speciali visto l'aiutante in cucina!
bellissime foto!
ciao
Terry

sabrine d'aubergine ha detto...

Cari Maetta e Ottavio,
non posso che complimentarmi con voi per l'esito felice della vostra sperimentazione in cucina. Tanta operosa perizia - che neppure il flagello della varicella è riuscito a minare - merita tutto il nostro plauso. Perché le vostre foto ci ricordano che cucinare è un modo bellissimo e creativo di stare insieme, di giocare e di apprendere, di divertirsi in maniera intelligente.
Ecco, se tra quarant'anni Ottavio si ricorderà ancora di questi biscotti, vorrà dire che quel che stiamo facendo oggi, con questa raccolta lieve e un tantino strampalata, avrà avuto un senso.
Per adesso, lasciatemi dire che sono fiera di voi - ormai noti nel web come "il tandem a quattro mani di cui due manine" - perché ci avete messo lo spirito giusto. E perché Ottavio è a tutt'oggi il più giovane partecipante alla raccolta.
Perciò grazie, di cuore.

Sabrine

PS: ...e vi ricordo che si può partecipare con tutte le ricette che volete

sabrine d'aubergine ha detto...

Scusa, sono ancora io per una piccola, ma fondamentale, precisazione: il Manuale non è del 1960 ma del 1970. Ciao!

maetta ha detto...

Grazie a tutte!!!
questa iniziativa mi era piaciuta da subito...e non mi ero sbagliata!!!

@Sabrine
Grazie di cuore a te!
Ho corretto la data.....evidentemente il mio cervello è convinto che io abbia 10 anni di meno di quelli che ho....e ho ciccato il conto!!! Ma ahimè nel 2010 stiamo....non nel 2000!!! un bacio

Anonimo ha detto...

maettaaaaa!!!! ma che bello Ottavio!! ma è bellissimo questo blog! da seguire assoluatamente....!!!!!!!!
un bacio grande grande
silvia
alias vivi

k@tia ha detto...

belli maetta!! li avevo visti qualche tempo fa ma mi è venuta voglia di ripassare qui!! bello il tuo cucciolino in cucina, goditelo perchè aimè crescerà (non che ci siano solo lati negativi nel fatto che crescano, intendiamoci, ma qualcuno, siamo sinceri, sì, sì che c'è... ) un abbraccio