giovedì 24 dicembre 2020

Il mio post per Natale... Flan di Broccoli!!!


Siamo nel 2020.
Ognuno di noi vive nelle restrizioni dovute al covid, la gente si ammala, spesso guarisce ma a volte muore, siamo costretti a casa, i negozi sono chiusi... ma è Natale! Certo, un Natale diverso... non ci si può incontrare liberamente, non ci si può abbracciare, ci si sforza di sorridere dietro la mascherina... ma non meno intenso... anzi, forse ancora più intenso di tutti gli altri, perchè è proprio in un Natale così, che si ha modo di riflettere, e ringraziare!
Spesso si dà poca importanza alle piccole cose, spesso si danno troppe cose per scontate... In un momento come questo, si capisce quali sono le cose davvero importanti. Ed io sono profondamente per avere La Mia Famiglia, la mia vera forza!

Buon Natale!



mercoledì 9 dicembre 2020

Io AMO il formaggio!!! Frico... Eretico!


Ebbene sì, io amo il formaggio! Mi piace tutto, dai freschi agli stagionati, agli erborinati, per me il formaggio è tutto una goduria!!! In famiglia anche i miei uomini apprezzano abbastanza, sebbene non tanto quanto la sottoscritta... ad esempio il gorgonzola rientra in quella categoria di formaggi da mangiare senza farsi vedere troppo, magari chiudendo velocemente l'incarto perché non si senta troppo l'odore!!!
In ogni caso tome e affini sono generalmente graditi, quindi quando mi è capitato per caso di leggere su un volantino della supermercato la ricetta del Frico, un tradizionale piatto friulano a base di formaggio, ho pensato che avrei dovuto prepararlo al più presto!










Non era la prima volta che sentivo parlare di frico, ma complice il fatto di non averlo mai mangiato in loco, non avevo mai avvertito la voglia di prepararlo! La ricetta del volantino invece aveva colpito nel segno, sebbene si trattasse di una preparazione non così aderente alla tradizione in termini di ingredienti e metodo di cottura! Così ascoltando il consiglio di mio figlio (ha suggerito di aggiungere un po' di pancetta!) e prendendo spunto anche dalla ricetta del frico pubblicata sul libro "Ricette di Osterie d'Italia" di SlowFood Editore (che pure prevede la pancetta!), ho partorito una di quelle mie ricette che io definisco "eretiche" perché tanto si ispirano a quelle classiche tradizionali, ma non ne sono propriamente fedeli!
Certo è che è rimasto buonissimo!!! Consiglio vivamente di provarlo, soprattutto agli amanti del formaggio come me... ne rimarrete soddisfatti!!!

giovedì 26 novembre 2020

"Mamma, credo che questo sia il dolce più buono tu abbia mai preparato"..... KanelBullar!!!


Tre giorni fa è stato il mio compleanno...
E queste parole pronunciate da mio figlio sono state per me il regalo più bello che potessi ricevere!!!

Dovendo stare digiuni da qualsiasi tipo di festeggiamento visto il periodo, ho pensato di coccolarmi preparando un dolcino che avevo in testa da un po', cioè dal viaggio a Stoccolma fatto l'estate dell'anno scorso!
Io amo molto la cannella, una spezia che trovo delicata e non invadente come altre, che secondo me regala eleganza alle preparazioni in cui si usa!
Così durante la nostra permanenza a Stoccolma ho fatto scorpacciate dei famosi KanelBullar (ancorchè detti Cinnamon Rolls in inglese!) che gustavo principalmente a colazione, freschi freschi di "bageri"!!!


Prima di rientrare in Italia, ho acquistato come souvenir un libro di ricette (manco a dirlo!!!) intitolato "Swedish Fika", ovvero dedicato alle tante specialità, dolci e salate, che in Svezia vengono preparate per la "fika", la famosa pausa-caffè svedese!!!
Quale migliore ricetta per i KanelBullar quindi, di quella tratta da un libro di ricette svedese?!
Detto, fatto! Ho giusto adattato il procedimento al bimby, e modulato i tempi di lievitazione all'utilizzo del lievito di birra (nella ricetta era previsto un lievito per dolci di tipo semi-istantaneo, in granuli simili a quello secco ma che qui da noi non ho trovato).
Ed ecco a voi i miei home-made KanelBullar... ovvero "il dolce migliore che io abbia mai preparato" :-)

sabato 7 novembre 2020

Pausa Caffè in homeworking??? Chocospresso©!!!

A causa del lockdown che il governo ci ha nuovamente imposto, molti di voi/noi saranno ancora alle prese con il cosiddetto "smartworking".
Ora, parlare di smartworking secondo me non è così esatto, più giusto sarebbe dire "homeworking", in quanto spesso il lavoro da casa può trasformarsi in una trappola, soprattutto per chi non è abituato, e molte volte si rivela davvero poco smart!
Il rischio è infatti quello di non riuscire a gestire correttamente la commistione tra tempi lavorativi e tempi privati, oltre che l'organizzazione degli spazi.

Io da anni ormai ho rinunciato ad avere uno studio dedicato, e svolgo la mia professione a casa, dove ho attrezzato alcuni spazi proprio da riservare al lavoro! Perchè lavorare da casa, per quanto mi riguarda, ha davvero tanti tanti vantaggi! In primis, si abbattono tempi e stress dovuti allo spostamento, e non è poco! Inoltre, per chi è genitore, si ha la possibilità di avere sempre sott'occhio i figli, che in questo modo beneficiano della nostra presenza, guadagnandone in serenità interiore!
Certo, per far sì che questi vantaggi siano davvero tali, e che l'homeworking diventi davvero smart, bisogna darsi degli orari, dei tempi, e soprattutto essere rigorosi nello scandire la giornata separando in modo netto le varie attività.
E' importante garantire che il tempo dedicato al lavoro non si "allarghi troppo" :-) è opportuno riuscire a dedicare a se stesse del tempo, magari proprio quello guadagnato coi mancati spostamenti da/per l'ufficio, e anche impostare coi figli regole con cui capiscano che lavorare a casa non significa essere a loro disposizione, ma esserci se dovessero avere bisogno di noi!

Uno dei trucchi per riuscire in tutto questo, è concedersi delle pause! Una pausa pranzo seria, una breve uscita (se contemplata nei propri contratti) magari per prendere il pane, una pausa caffè!
A proposito di pausa caffè... ho sperimentato da poco una coccola che mi frullava nella testa da un po'!
Non avendo l'abitudine di prendere il caffè, perchè ha su di me un elevato effetto ansiogeno che preferisco evitare, ma essendo comunque attratta dall'idea della tazzina da sorseggiare con gusto, ho pensato di utilizzare il cacao!



Sì, avete capito bene, il cacao!!! In fondo, già l'idea della cioccolata calda è decisamente allettante, ma può rivelarsi non sempre adatta mentre si lavora, invece provare un mix di acqua e cacao mi sembrava perfetto!
Così è nato Chocospresso©, l'espresso cacao!!! Una coccola dolce, perfetto per una pausa, ideale anche per chi non ama o non prende il caffè, ma non vuole privarsi del piacere della tazzina!!!
Provatelo per un perfetto home-smart-working, e non solo!!!

venerdì 6 novembre 2020

E siamo di nuovo in LockDown >:(

E siamo di nuovo in lockdown, a domicilio forzato, o agli arresti domiciliari che dir si voglia!

Trovo sconcertante, e avvilente, che dopo i primi mesi di chiusura totale, durante i mesi di riapertura e di relativa calma, "il sistema" non abbia fatto semplicemente quello che serviva quando doveva (e mentre poteva), sprecando i sacrifici fatti mesi prima.

Trovo sconcertante e avvilente che durante i mesi di relativa calma, "il sistema" non sia stato in grado di agire per potenziare sanità e trasporti, e sia stato colto comunque impreparato dalla nuova ondata di contagi, nonostante tutto fosse previsto e prevedibile.

Trovo sconcertante e avvilente che durante i mesi di relativa calma, anzichè pensare al potenziamento di sanità e trasporti, il cuore del dibattito politico estivo siano stati "i banchi con le rotelle", l'unico dispositivo che NON garantisce il distanziamento sociale e invita al movimento, emblema dell'incapacità del "sistema".

Trovo sconcertante e avvilente che senza aver agito per trovare soluzioni a monte del problema, "il sistema" nuovamente in affanno, ancora non abbia trovato altra soluzione migliore che chiuderci di nuovo in casa... solo e sempre la soluzione più semplice e di comodo... per "il sistema", non certo per noi.

Trovo sconcertante e avvilente l'esistenza di questo "sistema" che fingendo il contrario, continua a crogiolarsi nella propria incapacità e incompetenza, mentre scarica sui cittadini responsabilità e conseguenze dei propri errori e inefficienze.

Scusate, questo è un blog di cucina, ma non ho potuto trattenermi dall'esprimere il mio punto di vista, le mie attuali sensazioni, legate a questo triste e buio periodo per l'umanità.
Forse come diceva il grande Gigi Proietti, la soluzione sarebbe davvero quella di "far tornare di moda le persone PerBene"...

lunedì 2 novembre 2020

Coccole di sere d'autunno.... il Purè!!!

In un momento storico così difficile e surreale, sospesi tra incertezza e possibilità di un nuovo domicilio forzato, con le giornate scandite a suon di dpcm, divieti e terrorismo mediatico, coccolarsi in cucina rimane, almeno per quanto mi riguarda, un'ottima strategia difensiva...
Oltre alla possibilità di sfruttare il delivery che moltissimi ristoranti stanno offrendo per compensare le chiusure serali imposte dalla pandemia, magari per regalarsi qualcosa di sfizioso e particolare, provare a dedicare alla cucina un tempo che non sia limitato alla sola esigenza di "portare qualcosa in tavola", ma che riesca anche a rilassare e perchè no, divertire, è una sfida di questi tempi bui che ci vedono costretti sempre di più all'interno delle mura domestiche!
Le offerte sono tante, i programmi TV a tema non mancano, internet è una fonte inesauribile di ricette che una volta erano riservate ai soli libri di cucina!


In fondo ci vuole poco, non c'è bisogno di preparare cose complicate, a volte è la semplicità a regalare le soddisfazioni più grandi... pensate al purè! Latte e patate, che si uniscono in una magica alchimia che avvolge con la sua morbidezza, così delicata, semplice, ma al tempo stesso ricca di sostanza...
Non so se anche voi riuscite a vedere nel purè tutta la poesia che ci vedo io, ma credetemi, è una vera coccola per queste le sere d'autunno...

domenica 1 novembre 2020

"Chi fa i Santi senza becco, fa Natale poveretto"..... Rolata di Pollo!!!

Ebbene sì, dalle mie parti, precisamente nelle Terre Astigiane di cui è originaria mia mamma, il detto è proprio questo!
Non sapete cosa significa??? Presto spiegato: per non avere un Natale poveretto, il giorno dei Santi bisogna mangiare qualcosa "col becco"!!! In parole povere, un volatile!!!
Tutti gli anni quindi, l'1 di novembre, mi premuro di avere in tavola, pollo o tacchino, o simili: non sia mai che si vada incontro ad un Natale di stenti!!! Già quest'anno è sufficientemente sfigato e funesto di suo, cerchiamo di assecondare almeno i detti popolari!!!


In realtà quella che vedete in foto è una rolata che io mi sono semplicemente limitata a comprare dal macellaio, per poi farla cuocere!
Ma del resto il detto non prevede di spennare e accomodare in prima persona il pennuto!!! Credo che la cottura sia più che sufficiente!!!

Buon 1 novembre di Ognissanti!!!

martedì 13 ottobre 2020

Da buona Piemontese..... Ossobuco alla Milanese!!!

Non me ne vogliano i/le Milanesi, se questa ricetta non sarà perfetta, ma devo candidamente confessare che quando ho preparato gli ossibuchi l'altro giorno, dopo essermi lasciata tentare dall'acquistarli in offerta al Banco Fresco, era la prima volta che mi cimentavo in questa impresa!!!
Ho cercato un po' in giro, ho messo insieme più ricette che mi sono sembrate valide, e ne è venuta fuori questa versione che in tutta onestà a noi è piaciuta davvero un sacco e posso con soddisfazione dire che siano rimasti davvero buoni!!! 











Speriamo di non scatenare le ire di nessuno!!! :-D

lunedì 14 settembre 2020

Quanto mi piacciono..... Pizze Fritte "Montanare Napoletane"!!!

Forse non si dovrebbe..... ma io adoro i fritti!!! Certo, friggo con moderazione, perchè fa male e tutto il resto... ma la soddisfazione che mi dà addentare qualcosa di fritto, è assoluta!!!
Considerando che un'altra delle mie grandi passioni al palato è la pizza... quale miglio matrimonio se non la Pizza Fritta???!!!  :-)
Qui sul blog già trovate la mia variante delle Friciule (di tipica tradizione piemontese!) e le Crescentine...
Quelle che vi propongo oggi sono invece le "Montanare"... una pasta della pizza fritta, di tipica tradizione napoletana!

 
Mi hanno conquistata alla prima lettura della ricetta, presa dal blog di Chiarapassion, e sono state mie!!!
Qui trovate la versione adattata al Bimby!
E chissà se prima o poi riuscirò a mangiare pizza  e montanare direttamente a Napoli...

martedì 9 giugno 2020

Simply Amazing..... Patatine Fritte in Olio Freddo!!!

Da quando ho scoperto Intagram lo scorso anno, rimanere aggiornata su ciò che mi piace è diventato un po' più facile, soprattutto considerando che il tempo a disposizione è sempre più scarso, data la vita frenetica cui ognuno di noi ormai è sottoposto (lockdown da Covid-19 a parte... che ci ha costretti a uno stop che, se non fosse per le disastrose conseguenze in termini sanitari ed economici, potrebbe pure essere considerato positivo!).
Succede così che inizio a seguire la pagina di Laurel, che già conoscevo per il suo famoso blog, e che proprio nelle settimane di lockdown ha pubblicato svariate ed interessanti ricette!
Quando ho letto quella delle patatine fritte nell'olio a freddo... mi sono incuriosita talmente tanto che non ho resistito e ho dovuto provare subito...
E ho fatto bene!!! Sono uscite fuori delle patatine da fare invidia alle migliori frites-belges mangiate durante la nostra Christmas Holiday ad Anversa due anni fa!!!


Come dice Laurel, bisogna però seguire le indicazioni dei tempi e dei modi per evitare che le patatine si spappolino; io ho solo diminuito la quantità di patate e olio adattandola alle nostre esigenze, ma la proporzione funziona!
Provatele, garantisco che queste patatine fritte casalinghe, sono buonissime!!! E ne andranno tutti matti, sia i bambini che i grandi!!!

mercoledì 3 giugno 2020

Ormai me ne sono innamorata... Bonet a Microonde!!!

Da quando l'ho scoperto grazie alla mamma di un compagno di basket di mio figlio, non lo lascio più!!!
La ricetta differisce poco dal mio classico bonet, ma la preparazione ragazzi... su quello non c'è confronto!!! Si fa in un attimo, ma è ugualmente buonissimo!!! E non ha nulla da invidiare alla ricetta tradizionale, credetemi!!!











Provatelo!!!

venerdì 22 maggio 2020

Cosa Cucino Oggi??? Menù Settimana INVERNALE Tipo B

Per la serie dei Menù Settimanali Tipo legati alla Mini Rubrica "Cosa Cucino Oggi???", tutti pensati in "spirito open", come traccia con la sola indicazione degli alimenti da proporre pasto per pasto, giusto per non andare in panico e non doversi rivolgere troppo spesso a piatti pronti, decisamente poco salutari....


...qui di seguito trovate la Settimana INVERNALE Tipo B, tarata su un consumo a piacere 1 volta a settimana di legumi.

Cosa Cucino Oggi??? Menù Settimana ESTIVA Tipo C

Per la serie dei Menù Settimanali Tipo legati alla Mini Rubrica "Cosa Cucino Oggi???", tutti pensati in "spirito open", come traccia con la sola indicazione degli alimenti da proporre pasto per pasto, giusto per non andare in panico e non doversi rivolgere troppo spesso a piatti pronti, decisamente poco salutari!


Qui di seguito trovate la Settimana ESTIVA Tipo C, tarata su un consumo 3 volte a settimana di pesce.

Cosa Cucino Oggi??? Menù Settimana ESTIVA Tipo B

Per la serie dei Menù Settimanali Tipo legati alla Mini Rubrica "Cosa Cucino Oggi???", tutti pensati in "spirito open", come traccia con la sola indicazione degli alimenti da proporre pasto per pasto, giusto per non andare in panico e non doversi rivolgere troppo spesso a piatti pronti, decisamente poco salutari!


Qui di seguito trovate la Settimana ESTIVA Tipo B, tarata su un consumo 3 volte a settimana di carboidrati.

Esperimenti da lockdown... Merluzzo Fritto in Pastella!!!

Se ora siamo ufficialmente nella Fase2, durante il lockdown dovuto a COVID-19, uno dei problemi da risolvere è stato l'organizzazione del mangiare... In realtà a me non era cambiato molto, dal momento che già normalmente pranziamo e ceniamo sempre a casa, quindi non mi sono trovata così in difficoltà...
Ma il vero nodo da risolvere sono stati gli approvvigionamenti... uscendo in media una volta alla settimana solo per la spesa, ho dovuto riconsiderare tutte le mie abitudini di acquisto, che necessariamente non potevano più prevedere la scelta giornaliera di cosa cucinare...


Con l'aiuto dei miei Menù Settimanali, mi sono quindi organizzata con dei menù dettagliati, così da pianificare senza esitazioni pranzi e cene della settimana, e quindi la spesa!!!

venerdì 17 aprile 2020

In ritardo.... la Pizza di Pasqua UmbroMarchigiana!!!

Anni fa appena sposati, io e mio marito scegliemmo Umbria e Marche per le nostre vacanze estive...
Che terre meravigliose, e che bei ricordi!!! Ovviamente anche sotto il profilo mangereccio!!!
E tra i ricordi mangerecci che ai tempi mi avevano colpito di più, c'è la Pizza di Pasqua, una sorta di pane lievitato al formaggio, tipico del periodo pasquale, ma che era presente d'estate in tutte le panetterie, evidentemente perchè è un prodotto che piace molto, anche ai turisti!!! 


Inutile dire che durante questo periodo pasquale trascorso a domicilio forzato causa coronavirus, mi sia venuta voglia di prepararla!!!

lunedì 23 marzo 2020

La vita è troppo breve per non friggere..... Crescentine!!!

Causa Coronavirus, siamo ormai chiusi in casa da oltre 2 settimane... personalmente in famiglia non si esce se non per esigenze strettamente indispensabili, ovvero la spesa che porto anche ai miei, e faccio in modo che questo accada non più di una volta la settimana, per limitare al massimo i contatti, e contribuire così a rallentare il più possibile la diffusione di questo maledetto microorganismo...
Quindi #iorestoacasa #noirestiamoacasa

Ma se restare a casa vuol dire avere a disposizione il tempo che normalmente si impiegherebbe per uscire, cucinare è proprio una delle attività più interessanti per occuparlo mentre si è a domicilio forzato!!! Approfittatene anche se avete bimbi piccoli! Cucinare con loro, e per loro cucinare con voi, sarà così appagante da incidere un ricordo indelebile nel vostro cuore :-)
Ricordo ancora quando le manine paffute di Ottavio mi aiutavano a preparare gnocchi, biscotti o tagliatelle... ora che è cresciuto non è più la stessa cosa (a 14 anni come si suol dire... mi mangia fisicamente la minestra in testa...!) ma all'occorrenza mi aiuta ancora volentieri ed io ne sono sempre felice!!! 











Quindi, se volete mettervi all'opera... perchè non provate a fare queste meravigliose crescentine???
Sono una pasta lievitata fritta, ideali da mangiare accompagnate da salumi e formaggi!!!
La ricetta l'ho avuta dalla mia amica Angela, che spero sempre le prepari quando ci vediamo tutte insieme per la "nostra merenda sinoira" tra chiacchiere e allegria!

In questo momento, pensare alle nostre "merende sinoire" mi mette nostalgia e tristezza... ma quando potremo finalmente rifarne una, vorrà dire che questa emergenza sarà passata... così tra una sardenara e due crescentine io e le mie amicuzze torneremo a contarcela mettendo a dura prova i nostri timpani ;-) e apprezzeremo le chiacchiere insieme come fosse la prima volta, con l'emozione di un primo appuntamento!
Oh, dimenticavo... Dany, pure il tuo mitico salame dolce neh!!!

sabato 14 marzo 2020

Prove di Compleanno... Glassa al Cioccolato (a caldo)!!!

In questi giorni di emergenza coronavirus, che speriamo rallenti presto, osserviamo scrupolosamente le regole e non usciamo di casa se non 1 per volta e solo in caso di assoluta necessità.
E così il compleanno di mio figlio, che ha compiuto ieri 14 anni, non ha potuto e non potrà essere festeggiato a breve con amici e parenti... 
Ma volevate che io non gli preparassi almeno una torta???
Certo che no!!!
Così mi sono messa all'opera e ho sfornato la sua preferita..... la Sacher Torte, di cui vi avevo già postato la mitica ricetta qui!!!
Rispetto all'altra volta (quando ho utilizzato una glassa a freddo) ho preparato una glassa a caldo, che ha soddisfatto maggiormente i gusti di Ottavio, che sul tema è molto esigente!!!


Eccola... qui la vedete fotografata in versione "raffreddata", da utilizzare come crema spalmabile!
Provatela anche voi in questo periodo di domicilio forzato, addolcirà le vostre giornate!!!

lunedì 10 febbraio 2020

Un classico... lo Spezzatino!!!

Ero abituata alla versione di spezzatino preparata da mia mamma, con salsa di pomodoro e patate, che non mi ha mai entusiasmata più di tanto, e chissà perchè non rimaneva mai abbastanza morbido...
Da quando ho sperimentato questa versione "in bianco", ho scoperto che lo spezzatino mi piace eccome!!! 


E in questo modo resta anche bello morbido... ;-)